La Valle d'Aosta e l'Europa

Interreg Spazio alpino

Spazio alpino è uno dei tre programmi Interreg di Cooperazione transnazionale a cui la Valle d’Aosta aderisce.

Cos'é

Il Programma Spazio Alpino 2014/20 è un Programma che supporta gli attori dell'intero arco alpino, un'area di quasi 450.000 km quadrati e una popolazione di circa 70 milioni di persone, rappresentando una delle regioni più diversificate d'Europa.

A chi si rivolge

Organizzazioni del settore pubblico e privato, tra cui università, centri di ricerca, ONG, imprese, autorità locali, regionali e nazionali, possono partecipare ai progetti. Il Programma, attraverso le priorità tematiche e i bandi, vuole facilitare la cooperazione tra i soggetti economici, sociali e ambientali fondamentali in sette Paesi alpini, nonché tra i vari livelli istituzionali, quali: il mondo accademico, l’amministrazione, le imprese e il settore dell’innovazione, la pubblica amministrazione e le autorità politiche.

Questi attori cooperano per affrontare sfide comuni, scambiare idee e sviluppare nuovi metodi di lavoro, condividono le loro esperienze e competenze e lavorano per migliorare la qualità della vita degli abitanti dell’arco alpino.

Possono partecipare ai progetti attori proveniente dai seguenti territori ammissibili:

– Austria: intero Paese

– Francia: le Regioni Auvergne-Rhône-Alpes, Provence-Alpes-Côte d’Azur, Franche-Comté e Alsace

– Germania: I lander Oberbayern e Schwaben (Baviera), Tübingen e Friburgo (Baden-Württemberg)

– Italia: le Regioni Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria e le Province autonome di Trento e Bolzano

– Liechtenstein: intero Paese

– Slovenia: intero Paese

– Svizzera: intero Paese

Cosa offre

Il Programma Spazio alpino è dotato di un budget di circa 140 milioni di euro, che vengono suddivisi in bandi periodici pubblicati annualmente.

Di seguito sono elencate le priorità tematiche su cui devono vertere i progetti presentati: 

  1. “Spazio alpino innovativo”: innovazione nel comparto economico, in quello sociale e in quello della governance.
  2. “Spazio alpino a basso tenore di carbonio”: strategie e strumenti finalizzati a ridurre le emissioni di CO2, elaborazione di soluzioni relative alla mobilità e ai trasporti.
  3. “Spazio alpino sostenibile”: utilizzo sostenibile del patrimonio culturale e naturale, nonché tutela degli ecosistemi alpini.
  4. “Spazio alpino ben amministrato”: miglioramento della governance multi-livello e transnazionale.

Come funziona

Periodicamente il Programma pubblica dei bandi per la presentazione delle proposte progettuali. I bandi prevedono due fasi:

fase 1: presentazione delle manifestazioni d’interesse (Expression of Interest);

fase 2: presentazione delle proposte progettuali (Application Form).

Possono accedere alla seconda fase solo le proposte che hanno superato la prima selezione.

I documenti di pubblicazione dei bandi “Terms of Reference” forniscono di volta in volta precise informazioni sulle modalità di presentazione delle proposte e sul budget a disposizione.