La Valle d'Aosta e l'Europa

  • SCADE IL 06/10/2020

    Descrizione: La Commissione europea ha lanciato l’invito 2020 a presentare proposte di progetti nell'ambito del programma LIFE e quest’anno ha adottato delle misure per rendere più semplice l'applicazione in periodi di restrizioni al coronavirus, comprese le scadenze prolungate. Sono stati stanziati oltre 450 milioni di euro per progetti di conservazione della natura, protezione ambientale e azione per il clima. Gli obiettivi di Life sono: contribuire al passaggio a un’economia efficiente in termini di risorse, con minori emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici, contribuire alla protezione e al miglioramento della qualità dell’ambiente e all’interruzione e all’inversione del processo di perdita di biodiversità, compresi il sostegno alla rete Natura 2000 e il contrasto al degrado degli ecosistemi; migliorare lo sviluppo, l’attuazione e l’applicazione della politica e della legislazione ambientale e climatica dell’UE e catalizzare e promuovere l’integrazione e la diffusione degli obiettivi ambientali e climatici nelle altre politiche dell’UE e nella pratica nei settori pubblico e privato, anche attraverso l’aumento della loro capacità; sostenere maggiormente la governance a tutti i livelli in materia di ambiente e di clima, compresa una maggiore partecipazione della società civile, delle ONG e degli attori locali; sostenere l’attuazione del Settimo programma d’azione per l’ambiente

    Cosa finanzia: LIFE finanzia progetti nell'ambito dei suoi sottoprogrammi di azione per l' ambiente e il clima , contribuendo così all'attuazione del Green Deal europeo .

    La maggior parte dei progetti LIFE sono i cosiddetti progetti tradizionali che possono essere coordinati da qualsiasi persona giuridica registrata nell'UE. Questi includono istituzioni pubbliche, imprese e organizzazioni non governative (ONG). Molti progetti tradizionali mostrano le migliori pratiche, gestiscono progetti pilota, sensibilizzano l'opinione pubblica o dimostrano progressi nelle pratiche ambientali.

    Le domande vengono accettate anche per i cosiddetti progetti integrati più grandi . Questi progetti gestiscono piani strategici dell'UE sull'ambiente e il clima e tendono ad avere una dimensione regionale, multiregionale, nazionale o transnazionale.

    Le nuove misure che la Commissione europea ha già introdotto per ridurre l'impatto delle restrizioni dovute alla pandemia di coronavirus includono:

    - Tutte le scadenze di presentazione vengono prorogate di un mese.

    - I soggetti privati ​​non sono più obbligati a presentare proposte per contratti superiori a 135 000 euro.

    - I progetti possono sostenere finanziariamente piccole iniziative locali.

    - Una sezione speciale sulle start-up è stata integrata nelle linee guida.

    Sono attualmente all'esame misure aggiuntive. Leggi le misure del programma LIFE relative alla pandemia di COVID-19 si chiede di controllare regolarmente il sito Web per rimanere aggiornato.

     

    Le priorità chiave di LIFE sono l'ambiente e il clima, eppure queste hanno indubbiamente legami forti con la salute umana. Alcuni progetti o azioni specifiche potrebbero essere indirizzati direttamente o indirettamente ai problemi legati alla gestione di questo tipo di pandemia. Considerando questa sfida globale che dobbiamo affrontare, il programma LIFE auspica di fare del proprio meglio per contribuire attivamente alla ricerca di soluzioni. Pertanto si invita ciascun candidato a esaminare criticamente gli obiettivi e le attività del proprio progetto al fine di rilevare qualsiasi elemento che possa migliorare direttamente o indirettamente la nostra capacità collettiva di evitare, mitigare, gestire e recuperare in caso di crisi future simili all’attuale. 

    Come applicare:

    Fare domanda per progetti tradizionali incentrati sui cambiamenti climatici comporta la presentazione di una proposta completa entro ottobre 2020. Ciò include proposte di mitigazione dei cambiamenti climatici e progetti di adattamento, nonché iniziative di governance e informazione sul clima. 

    Per i progetti tradizionali che affrontano temi ambientali e naturali, esiste un processo di candidatura in due fasi: i candidati devono prima delineare la loro idea in una nota di concetto entro luglio 2020. Se la nota di concetto è selezionata, si avrà tempo fino a febbraio 2021 per presentare un documento completo di proposta di progetto. Il processo in due fasi copre la conservazione della natura e la biodiversità, l'ambiente e l'efficienza delle risorse, nonché i progetti di governance ambientale e informazione.

    Le domande per progetti integrati seguono anche un processo in due fasi.

    Maggiori informazioni su come candidarti nella pagina dell'invito a presentare proposte LIFE 2020 .

    Quando presentare domanda:

    Sottoprogramma Ambiente:

     

    Sottoprogramma Azione per il clima

    Altre chiamate

    • Il prossimo invito a presentare proposte per sovvenzioni di funzionamento a sostegno di organizzazioni non governative (ONG) in vista della conclusione di accordi quadro di partenariato (APP) e convenzioni di sovvenzione specifiche (SGA) sarà pubblicato nella primavera del 2021 2021 richiesta di sovvenzioni operative di ONG

     

    Chi può presentare proposte:  Qualsiasi entità registrata nell'UE può presentare una proposta per progetti LIFE tradizionali, integrati, preparatori e di assistenza tecnica nell'ambito dei sottoprogrammi per l' ambiente e l' azione per il clima . Può partecipare l’ente pubblico che opera sotto l'autorità di un governo nazionale, ad esempio autorità locale, amministrazione nazionale ecc., le organizzazioni commerciali private, le organizzazioni private non commerciale (ONG ecc.) A differenza di altri programmi di finanziamento, i progetti LIFE sono molto flessibili in termini di organizzazione. E possibile gestire un progetto da solo o unire le forze con partner del tuo o di un altro paese. Tuttavia, nel caso di progetti integrati, i richiedenti dovrebbero includere nel partenariato l'autorità responsabile dell'attuazione del piano o della strategia perseguita dal progetto, preferibilmente come capo progetto. Se fai domanda senza partner o sei il leader del progetto tra diversi partner, verrai indicato come beneficiario coordinatore. Altri partner che contribuiscono ma non conducono un progetto sono beneficiari associati. I beneficiari associati devono essere responsabili di una o più azioni del progetto e devono contribuire finanziariamente al progetto. Condizioni specifiche si applicano ai progetti di sviluppo delle capacità .

    Disposizioni finanziarie: Il contribuito comunitario sarà di 450 milioni di euro per progetti di conservazione della natura, protezione ambientale e azione per il clima. I progetti ricevono un cofinanziamento tra il 55% e del 60% e nel caso di habitat o specie prioritarie può essere elevato fino al 75%

    Approfondimenti e consigli all’Infoday Partecipa alla giornata informativa LIFE virtuale il 30 aprile 2020

    Pubblicato il 02/04/2020