La VallE d'Aosta e l'Europa

Cooperazione territoriale

La cooperazione territoriale europea è uno degli strumenti dell'Unione europea per risolvere i problemi al di là del singolo contesto regionale e sviluppare le potenzialità dei diversi territori europei. Le azioni di cooperazione sono sostenute dal Fondo europeo di sviluppo regionale attraverso tre componenti chiave: cooperazione transfrontaliera, cooperazione transnazionale e cooperazione interregionale.

Cos'è

La cooperazione territoriale europea (CTE) meglio nota come INTERREG, è uno dei due obiettivi della programmazione dei Fondi Strutturali e di Investimento europei (SIE) - la cosiddetta Politica di coesione - ed è finanziata in particolare dal Fondo europeo  di sviluppo regionale (FESR) e dagli Stati membri con quasi 9 miliardi di euro che rappresentano il 2,7% del bilancio europeo per il periodo 2014/2020.

La CTE incoraggia i territori di diversi Stati membri a cooperare realizzando insieme progetti per lo scambio di esperienze e la costruzione di reti con l’obiettivo di correggere i principali squilibri tra regioni all'interno dell'Unione europea.

A chi si rivolge

La cooperazione si concretizza attraverso i Programmi INTERREG  gestiti da Autorità di Gestione, incardinate in amministrazioni regionali europee, e coinvolgono specifiche aree geografiche.

Attraverso dei bandi, soggetti pubblici e privati dei diversi Stati membri coinvolti nel singolo Programma, possono presentare insieme proposte di finanziamento per progetti coerenti con gli ambiti tematici definiti dal programma stesso.

Gli ambiti tematici sono specifici per ogni programma, ma in linea generale i progetti toccano temi legati alla competitività, alla valorizzazione del patrimonio culturale, alla riduzione delle emissioni di CO2, ai trasporti, alla prevenzione dei rischi naturali, all’educazione e in generale alla protezione dell’ambiente.

Come funziona

I Programmi INTERREG possono essere di tre tipi:

  • la cooperazione transfrontaliera (INTERREG A) avviene tra territori confinanti mirando a promuovere lo sviluppo regionale integrato fra regioni aventi frontiere comuni marittime e terrestri in due o più Stati membri. Questo tipo di Interreg rappresenta la forma principale di cooperazione per l’UE con ben 60 programmi.

Interreg Alcotra Italia-Francia Interreg Italia-Svizzera

  • la cooperazione transnazionale (INTERREG B): copre aree più vaste di cooperazione come il Mar Baltico, l’area Alpina, le regioni del Mediterraneo, coinvolgendo partner nazionali, regionali e locali in 15 programmi.

Interreg Spazio alpino Interreg Med Interreg Europa Centrale

  • la cooperazione interregionale (INTERREG C): coinvolge tutti i 28 Stati membri dell’Unione Europea e intende rafforzare l'efficacia della politica di coesione, promuovendo lo scambio di esperienze e la diffusione di buone prassi tra regioni europee. Con 4 programmi (Interreg Europe, Urbact III, Interact III and ESPON) dispone di 500 milioni di Euro.

Scopri di più sui progetti INTERREG EUROPE in Valle d’Aosta

Digitourism Destination SMEs

La cooperazione in Valle d'Aosta

Per la particolare natura dei Programmi Interreg, le risorse a disposizione di ciascuna Regione, compresa la Valle d’Aosta, non sono programmabili a priori, ma crescono in modo progressivo in relazione all’approvazione dei progetti presentati sui bandi dei singoli programmi.

La nostra regione si è sempre distinta per l’elevato tasso di successo dei progetti presentati e approvati, riuscendo sempre ad ottenere buoni risultati per lo sviluppo regionale. A fine 2018 sono ben 69 i progetti approvati e avviati.

Tra i Programmi sopra elencati, il Programma Alcotra incide sui fondi Interreg in Valle d’Aosta per il 70%, circa 25 milioni per 47 progetti approvati. Il Programma Italia-Svizzera incide per quasi il 25%, circa 9 milioni e 11 Progetti approvati nel 2018. Altri Programmi sono il Programma transnazionale Spazio alpino, 1,8 milioni di costo ammesso e 9 Progetti approvati, e il Programma interregionale INTERREG EUROPE, 0,5 milioni di costo ammesso e 2 Progetti approvati.

Contatti e riferimenti

Nome Descrizione
Responsabile

Anna Maria Careri


Indirizzo

Assessorato affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti


Dipartimento Politiche strutturali e affari europei


Regione Borgnalle, 12


11100 Aosta


Telefono 0165 52 7811
EMail email generale: affari_europei@regione.vda.it
email dedicate ai singoli programmi Interreg:
Alcotra: alcotra@regione.vda.it
Italia-Svizzera: italiasvizzera@regione.vda.it
Med: med@regione.vda.it
Europa Centrale: centraleurope@regione.vda.it
Spazio Alpino: spazioalpino@regione.vda.it
INTERREG EUROPE: interreg@regione.vda.it
PEC affari_europei@pec.regione.vda.it

Ti potrebbe interessare

Le antiche miniere di Saint-Marcel riaprono al pubblico

Dopo la chiusura, nel 1957, la miniera di Servette a Saint-Marcel rischiava l’abbandono. Grazie ai fondi europei, è stato possibile studiarne e pianificarne il recupero. 

Scopri il progetto
Scopri altre storie