Vai al contenuto principale

La Valle d'Aosta e l'Europa

Logo Europa

Strategia macroregionale EUSALP

La Strategia EUSALP (EU Strategy for the Alpine region) è una delle quattro Strategie macro-regionali approvate dal Consiglio europeo e adottate dalla Commissione europea

Cos'è

EUSALP vuole rafforzare la cooperazione nell’area alpina tra i paesi membri ed extra europei per fornire una risposta condivisa alle sfide e ai problemi comuni, stimolando un modello di sviluppo innovativo e sostenibile, in grado di conciliare la promozione della crescita e dell'occupazione, e la conservazione dei beni naturali e culturali.

Il programma di cooperazione transnazionale “Spazio Alpino” è uno strumento chiave per realizzare gli obiettivi di EUSALP. Spazio Alpino partecipa come osservatore, assieme alla Convenzione Alpina, in seno all’Executive Board.

A chi si rivolge

EUSALP coinvolge cinque paesi UE (Italia, Francia, Germania, Austria, Slovenia) e due stati extra europei (Svizzera e Liechtenstein). Le territorialità italiane interessate sono, oltre alla Valle d’Aosta, la Lombardia, la Liguria, il Piemonte, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia e le province autonome di Trento e Bolzano. 

Aree tematiche

EUSALP definisce i suoi obiettivi a partire da tre Aree Tematiche e un’Area Trasversale:

1) CRESCITA ECONOMICA E INNOVAZIONE

Per un accesso equo alle opportunità di lavoro, facendo leva sull'elevata competitività della Regione;

2) MOBILITÀ E CONNETTIVITÀ

Per un’accessibilità sostenibile interna ed esterna per tutti;

3) AMBIENTE ED ENERGIA

Per un quadro ambientale più inclusivo per tutti e soluzioni energetiche rinnovabili e affidabili per il futuro.

4) GOVERNANCE E CAPACITÀ ISTITUZIONALE

Con l’obiettivo, , di fornire un nuovo modello di governance macro-regionale per migliorare la cooperazione e il coordinamento delle azioni, mettendo in relazione le diverse aree tematiche.

La Valle d'Aosta e EUSALP

Per l’implementazione degli obiettivi EUSALP sono stati costituiti nove Action Group (in breve, AG). La Valle d’Aosta, insieme all’Associazione svizzera per le regioni montane, guida le attività dell’AG 5, che si occupa di connettività e accessibilità.

Inoltre, la Valle d’Aosta partecipa come membro di diritto ai lavori dell’AG 8, che si propone di migliorare la risposta dei territori ai rischi naturali, e dell’AG 9, che tratta del tema dell’energia, e ricopre il ruolo di osservatore all’interno dell’AG 4, che lavora sulla mobilità.

Il sistema di governance

La governance della strategia è assicurata da un organismo tecnico esecutivo, l’Executive Board, composto dai rappresentanti delle amministrazioni centrali e di alcune amministrazioni periferiche degli Stati coinvolti e supervisiona, tra l’altro, i lavori dei 9 AG, e da un’Assemblea generale che riunisce i politici di tutte le amministrazioni coinvolte. La Presidenza di EUSALP è affidata a rotazione, con cadenza normalmente annuale, ad uno degli Stati partecipanti, anche per il tramite di specifiche territorialità. Dall’avvio di EUSALP, la Presidenza è stata assicurata da Slovenia (2016), Germania, tramite la Baviera (2017), Austria, tramite il Tirolo (2018), Italia, con il coordinamento organizzativo della Lombardia e con la partecipazione delle territorialità interessate (2019) e Francia (2020 e 2021).

2022: l'anno della presidenza italiana

Nel 2022 le Provincie autonome di Trento e Bolzano assumeranno congiuntamente la presidenza annuale della Strategia EUSALP per conto dello Stato italiano e in collaborazione con le altre territorialità interessate: il passaggio di consegne è stato formalizzato a Nizza durante l’evento di chiusura della presidenza francese del 14 e 15 dicembre 2021 e avverrà di fatto con l’avvio della nuova Presidenza italiana, che si terrà a Bolzano, il prossimo 26 gennaio.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale di Eusalp in lingua inglese.