Vai al contenuto principale

La Valle d'Aosta e l'Europa

Logo Europa

14 settembre 2022: Discorso a Strasburgo di Ursula von der Leyen sullo stato dell'Unione

Stiamo vivendo un momento decisivo per la nostra Unione. La nostra sicurezza e la protezione delle persone non possono essere date per scontate. Vanno difese. Occorre investirvi. Dobbiamo assumerci la nostra parte di responsabilità” (Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione europea)

Presidente Ursula von der Leyen
Presidente Ursula von der Leyen

Il prossimo 14 settembre, alle ore 9.00, sarà possibile seguire in diretta il discorso sullo stato dell’Unione che la Presidente della Commissione europea terrà a Strasburgo dinnanzi al Parlamento europeo. Per il terzo anno consecutivo, la Presidente Ursula von der Leyen illustrerà al PE i risultati conseguiti, le nuove priorità, gli obiettivi futuri. Al suo discorso seguirà un dibattito in seduta plenaria con cui prende ufficialmente avvio il confronto interistituzionale per la definizione del programma di lavoro della Commissione europea relativo all’anno successivo.

Tra le principali iniziative realizzate, l'esecutivo europeo a guida von der Leyen ha definito un nuovo e ambizioso percorso verso un'UE più verde, più digitale e più equa, oltre ad affrontare e a gestire le due emergenze dettate dalla pandemia di coronavirus e dalla guerra della Russia ai danni dell'Ucraina.Con riferimento alla pandemia COVID-19, la Commissione ne ha coordinato la risposta, garantendo a tutti i cittadini europei l'accesso a vaccini sicuri ed efficaci, preservando la libera circolazione delle persone e rendendo più preparati gli Stati a rispondere a pandemie future. Inoltre, il piano per la ripresa dell’Europa, il NextGenerationEU, ha permesso a famiglie, imprese e investitori dell'UE di attingere a investimenti senza precedenti per modernizzare l'economie dopo la pandemia.

Riguardo invece all'invasione russa dell'Ucraina, l'Unione europea ha espresso fermo sostegno al Paese offeso, introducendo sanzioni senza precedenti nei confronti della Russia con l'obiettivo di ridurne la capacità belligerante. Per garantire la sicurezza degli approvvigionamenti in Europa, la Commissione europea ha altresì presentato un piano, denominato REPowerEU, per permettere all'UE di affrancarsi gradualmente dai combustibili fossili russi, che contribuisce ad accelerare ulteriormente la transizione verde attraverso massicci investimenti nelle energie rinnovabili.

Riguardo infine alla transizione digitale, la Commissione europea contribuisce alla definizione di norme che plasmeranno l'era digitale sulla base di tecnologie sicure e affidabili.

L’evento sarà trasmesso in diretta sui canali ufficiali della Commissione.