Vai al contenuto principale

La Valle d'Aosta e l'Europa

Logo Europa

Patto per una Valle d'Aosta sostenibile al 2030

Un impegno comune per disegnare un futuro diverso per la nostra Regione

VersioneOrizzontale_DEF

Il Patto per una Valle d’Aosta sostenibile al 2030, approvato dalla Giunta regionale e presentato in occasione dell’evento #VdA2030, del 5 novembre 2021, nasce con l’intento di migliorare la qualità di vita delle persone e, più in generale, di aumentare il livello di benessere nel nostro territorio.

Il Patto – ispirandosi agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite – individua una serie di impegni e responsabilità che, se perseguiti da tutti, possono contribuire ad attuare quanto previsto nel Quadro strategico regionale di Sviluppo sostenibile 2030, il documento di indirizzo e governance dei Fondi europei.

Imprese, organizzazioni e associazioni della società civile possono giocare un ruolo importante nel percorso di cambiamento della Valle d’Aosta. Firmando il Patto condividono la visione prospettica del documento ed esprimono il loro impegno ad attivarsi per dare concretezza ai suoi contenuti.

A fronte della sottoscrizione, le Autorità di gestione dei Programmi valuteranno, in funzione della tipologia di intervento, l’eventuale attribuzione di premialità aggiuntive.

Il video di promozione del Patto, può essere visto qui.

Per aderire al Patto è necessario:

  • per la sottoscrizione del documento cartaceo recarsi presso gli Uffici del Dipartimento politiche strutturali e affari europei (regione Borgnalle n. 12, 2° piano), previo appuntamento al numero telefonico 0165-527803;
  • per firmare digitalmente il Patto, contattare sempre gli Uffici del Dipartimento politiche strutturali e affari europei per ricevere il documento in formato digitale (tel. 0165-527803; mail: affari_europei@regione.vda.it), da restituire via PEC.

Hanno già aderito al Patto (elenco aggiornato al 25 novembre 2021):

Finaosta S.p.A.; Unité des Communes valdôtaines Mont-Rose; Fondation Grand Paradis; C.V.A. S.p.A.; Chambre valdôtaine des entreprises et des activités libérales; IN.VA. S.p.A.; Confartigianato Imprese Valle d’Aosta; Fondazione Clément Fillietroz; SAVT - Syndicat autonome valdôtain des travailleurs; AVIF - Associazione valdostana impianti a fune; CNA - Confederazione nazionale dell’artigianato; Institut agricole régional; Consorzio Trait d’Union; Forum Terzo settore della Valle d’Aosta; Coldiretti (rappresentante designato delle Associazioni agricole di categoria), rappresentante designato delle Associazioni ambientaliste, ADAVA - Associazione degli albergatori e imprese turistiche della Valle d'Aosta; Società Blu Energie s.r.l.; Cactus International Children's and Youth film festival e Edileco società cooperativa.