La Valle d'Aosta e l'Europa

Logo Europa

Borders Forum 2020: i territori transfrontalieri in prima linea

Riguarda sul canale Youtube il workshop 'Mobilità e attrattività transfrontaliera, il ritorno delle frontiere?'

Colle del Piccolo San Bernardo visto dall'Hospice. Foto di Gianluca Tripodi
Colle del Piccolo San Bernardo visto dall'Hospice. Foto di Gianluca Tripodi

I territori transfrontalier sono considerati da tempo come dei veri e proprio laboratori del processo di integrazione europea. In passato ci sono state conferme tangibili di questo ruolo e anche oggi, nonostante il periodo di fragilità dell'identità europea, arrivano dei segnali incoraggianti circa la posizione privilegiata nel dibattito politico.  La prima edizione del Borders Forum, che si è svolto on-line il 9 e 10 novembre 2020, ha rappresentato un luogo di incontro per gli attori locali, nazionali e europei del "transfontaliero" per approfondire il dibattito sulle sfide, gli ostacoli e i progetti di questi territori nel contesto europeo, un momento pubblico per portare avanti la testimonianza di una nuova ambizione per l'Europa del futuro. 

Un momento del dibattito durante il Forum
Un momento del dibattito durante il Forum

Il contributo della Valle d'Aosta

Anche la Valle d'Aosta ha partecipato ai lavori con l'intervento dell'Assessore all’Istruzione, università, politiche giovanili, affari europei e partecipate, On. Luciano Caveri, al workshop sul tema della Mobilità e attrattività transfrontaliera. 

Fare parlare le popolazioni e coinvolgerle, con particolare riferimento ai giovani e imprese, è su questo presupposto che l’Europa di domani deve essere costruita e ricostruirsi, una volta passata questa emergenza. L'Euroregione Alpi Mediterraneo e la Strategia macroregionale per la Regione alpina (EUSALP) possono essere le cornici politiche e istituzionali che permetteranno di cancellare le frontiere e rilanciare nuove opportunità di sviluppo.  L’auspicio – ha concluso Caveri – è che una volta conclusa questa emergenza si abbia nuovamente la voglia di costruire l’Europa, programmando e costruendo cose nuove da e per i territori.

Riguarda il Borders Forum su YouTube

Il Forum è stato organizzato dalla MOT - Mission opérationelle transfrontalière