Vai al contenuto principale

La Valle d'Aosta e l'Europa

Logo Europa

Giornata di presentazione del Piano integrato tematico "Pa.C.E."

Il primo piano finanziato dal Programma Interreg Italia-Francia Alcotra interamente dedicato ai temi culturali

Il ponte romano ad arco ribassato in pietra, che si trova a Pont-Saint-Martin, nella bassa Valle d'Aosta. Foto di Enrico Romanzi (archivio Regione autonoma Valle d'Aosta)
Il ponte romano ad arco ribassato in pietra, che si trova a Pont-Saint-Martin, nella bassa Valle d'Aosta. Foto di Enrico Romanzi (archivio Regione autonoma Valle d'Aosta)

Il 19 maggio 2021, a partire dalle ore 9.30, il PITEM Pa.C.E. verrà ufficialmente presentato a tutti i territori e le comunità coinvolte, nonché a tutte le figure che, a vario titolo, sono interessate dal progetto: amministratori, ricercatori, operatori culturali e del turismo.

Si potrà seguire l’evento in diretta streaming sul canale Youtube della Regione Valle d’Aosta, oppure partecipare attivamente mediante piattaforma Zoom, iscrivendosi qui sotto.

Registrati qui alla presentazione del PITEM PA.CE

Il patrimonio culturale costituisce un forte e imprescindibile elemento identitario di un territorio, ancor più rilevante in quanto fattore di coesione per un’area come quella transfrontaliera dell’ALCOTRA; una regione estesa, a cavallo della catena alpina tra Italia e Francia, compresa tra le montagne e il mare, che ha condiviso diverse epoche storiche e che mostra evidenze di questa comunione culturale capillarmente diffuse.

Queste le premesse da cui muove il Piano Integrato Tematico (PITEM) Pa.C.E. (Patrimonio-Cultura-Economia) che, incardinato nell'Asse III "Attrattività del territorio" del Programma Interreg Italia-Francia ALCOTRA, è il primo piano integrato tematico Alcotra interamente dedicato ai temi culturali. L’obiettivo é, dunque, quello di migliorare e potenziare la valorizzazione del territorio aumentandone l’attrattività turistica e la consapevolezza dei propri abitanti.

Il PITEM Pa.C.E. si declina in tre progetti singoli:

1.      Far conoscere che si propone, di mostrare la ricchezza culturale del territorio tramite il censimento, la digitalizzazione e la successiva valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale, individuando le tracce di quel patrimonio diffuso ma meno noto, al fine di suggerire nuovi percorsi tematici, legati a varie epoche storiche, per fare emergere le specificità e le attrattività dei territori dell’area ALCOTRA.

2.      Salvaguardare che ha come obiettivo l’incremento del turismo sostenibile nel territorio ALCOTRA per attraverso la consapevolezza che la tutela dei monumenti è parte fondamentale della loro accessibilità e fruizione. Un percorso da condividere tramite la realizzazione e comprensione di percorsi partecipativi necessari alle strategie di conservazione e salvaguardia del patrimonio, a partire da casi di particolare eccellenza.

3.      Scoprire per promuovere che prevede, sulla base dei dati raccolti nei progetti semplici “Salvaguardare” e "Far conoscere", di creare nuovi circuiti tematici e di renderli noti attivando azioni e dinamiche partecipative sul territorio.

Un Piano Integrato complesso, ambizioso e sfidante che ha richiesto un lungo lavoro di progettazione per la costruzione della rete transfrontaliera, avviato nel 2016 la cui effettiva e concreta attività sui territori di competenza è iniziata nel 2019.

La crisi pandemica, unita alle tragiche calamità naturali che hanno funestato i territori del Colle di Tenda e delle Alpi Marittime hanno certamente rallentato ma non fermato i lavori che, anzi, sono ripresi con maggiore entusiasmo e impegno.