La Valle d'Aosta e l'Europa

Avviato alla Capanna Carrel il progetto di Cooperazione Italia-Svizzera “Trek+”

In occasione dell'anniversario della conquista italiana del Cervino, che si è tenuto il 17 luglio 2020, è stato lanciato il progetto TREK+

L'incontro dei Sindaci dei Comuni di Valtournenche e Zermatt, Jean Antoine Maquignaz e Romy Biner-Hauser – che ha avuto luogo a quota 3.835 metri, presso la Capanna Carrell – ha dato il via al Progetto Trek+, finanziato dal Programma Interreg V-A Italia-Svizzera.

Il Progetto permetterà ai due Comuni di segnare un passo importante verso la gestione congiunta del turismo ai piedi del Cervino, valorizzando in chiave di sviluppo sostenibile il patrimonio naturale e culturale transfrontaliero, grazie ad iniziative volte anche a diffondere la conoscenza di luoghi simbolo dell’alpinismo.

Sarà, infatti, creato un sistema transfrontaliero di gestione delle destinazioni turistiche, che consentirà agli utenti di prenotare tramite un’unica piattaforma tutti i servizi legati alle pratiche e agli svaghi outdoor estivi nel territorio dei due Comuni. Più in generale, l’attenzione sarà posta sulla promozione congiunta del turismo nelle due località che intendono posizionarsi sul mercato come una meta turistica unica.

Grande anche l’attenzione posta alla sicurezza degli alpinisti. I due Comuni intendono infatti utilizzare le attività progettuali come piattaforma per arrivare alla sottoscrizione di un protocollo etico che individui linee di condotta per la gestione degli accessi alle vie di ascensione in momenti di criticità.

Per massimizzare la visibilità della destinazione turistica, sarà anche organizzato un ultra trail attorno al Cervino, promosso a livello internazionale.

Ma non è finita qui, perché il progetto permetterà di realizzare importanti interventi, in collaborazione con la Società Guide del Cervino, per la riqualificazione in chiave di sostenibilità ecologica della Capanna Carrel e di messa in sicurezza della via italiana di accesso alla “Gran Becca”.

All’evento di lancio hanno partecipato, oltre ai rappresentanti delle Amministrazioni comunali di Valtournenche e di Zermatt, le Guide alpine del territorio transfrontaliero, le Amministrazioni regionali e cantonali coinvolte e le Autorità responsabili della gestione del Programma, che finanzierà gli interventi con quasi 2 milioni di euro di contributi del Fondo europeo di Sviluppo regionale (FESR) e di fondi integrativi italiani e svizzeri.

Incoraggiamento è stato espresso nell’occasione dall’Autorità di gestione del Programma Interreg, Enzo Galbiati, che ha esortato i partner progettuali ad impegnarsi al massimo per raggiungere obiettivi progettuali così ambiziosi e ha espresso apprezzamento per la location ineguagliabile scelta per l’evento di lancio.

Grande la soddisfazione di Chantal Vuillermoz, Assessore all’Ambiente, Sport e Montagna e Politiche Giovanili del Comune di Valtournenche, che ha dichiarato che “il progetto Trek+ permetterà, nel quadro del percorso di collaborazione già avviato dalle due comunità ai piedi del Cervino, la messa in opera di azioni comuni di marketing e comunicazione per presentare Zermatt e Valtournenche-Breuil-Cervinia unite, lasciando poi al turista la scelta fra la collocazione italiana o svizzera”.